FRANCESCO I A PIZZIGHETTONE

AllegatoDimensione
PDF icon FRANCESCO I2.44 MB

POLVERIERA S. GIULIANO - DA SETTEMBRE 2015

 

Da domenica 13 Settembre 2015 si apre, presso la Polveriera S. Giuliano in via Boneschi 1, nella sede della Pro Loco, una esposizione di immagini e documenti sulla prigionia di Francesco I nella Fortezza di Pizzighettone dal febbraio al maggio del 1525.
L’esposizione è stata realizzata dalla Pro Loco di Pizzighettone in collaborazione con il Museo Civico e sarà visitabile, per tutto il 2015, nelle domeniche e nei giorni festivi dalle ore 15.00 alle ore 18.00 nonché, negli altri giorni, su prenotazione.

Nella lunga storia di Pizzighettone la prigionia del re francese Francesco I di Valois, rinchiuso nella Torre del Guado tra il febbraio e il maggio 1525 dopo essere stato sconfitto nella battaglia di Pavia, è un episodio di grande rilievo che si è tramandato per varie ragioni: l’importanza del personaggio, la simpatia dei contemporanei per un re valoroso quanto sfortunato, i preziosi doni da lui lasciati alla chiesa parrocchiale di San Bassiano, le spese esorbitanti sostenute dalla comunità di Pizzighettone per mantenere il sovrano e la folta guarnigione che doveva controllarlo.
Per tutti questi motivi la Pro Loco, sempre attenta a mantenere vive le memorie locali, dal 1983 al 2003 allestì delle sfilate storiche che facevano rivivere la nota vicenda. Chiusosi il ciclo, rimase la volontà di ricordare la storia del re francese e del suo “soggiorno” pizzighettonese.
E’ così che la sede della Pro Loco presenta un’esposizione dedicata a Francesco I: dalla battaglia di Pavia agli aneddoti sulla sua detenzione, da copie di documenti dell’epoca ai rifacimenti degli abiti rinascimentali; con tale iniziativa si desidera omaggiare il coraggioso monarca e al contempo evidenziare la ricchezza e varietà del patrimonio locale, a dimostrazione di come la storia dei piccoli si inserisca nel vasto affresco della Storia generale.

 
COMUNICATO STAMPA FRANCESCO I

Aggiungi un commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.