Studi sul territorio

In questa sezione potrete trovare gli studi e le ricerche operati sul territorio pizzighettonese e riguardanti il suo patrimonio storico, artistico, culturale e ambientale.

Elaborati dei volontari del Servizio Civile Nazionale che hanno collaborato con la Pro Loco:
  • Tra il 2003 e il 2004 le volontarie Margherita Allegri, Elena Moroni e Francesca Gavardi hanno lavorato al progetto dell'UNPLI; Margherita e Elena hanno realizzato una "Guida illustrata di Pizzighettone" dal sottotitolo "...per ragazzi curiosi e intraprendenti". Il progetto è stato ideato e creato per un pubblico giovane che vuole conoscere in modo divertente l'ambiente, la storia e le tradizioni del territorio pizzighettonese. Il libro è animato da moltissime illustrazioni, realizzate appositamente per l'elaborato, che accompagnano e illustrano quello che viene spiegato e descritto nei testi: la storia e gli ambienti della pianura, le origini e le vicende del paese e delle sue fortificazioni, i monumenti come chiese e palazzi, gli ambienti naturali quali giardini e parchi e qualche curiosità a proposito delle manifestazioni (con tanto di ricetta dei fagiolini, protagonisti di uno degli eventi più famosi), del dialetto e del secolare mercato. Il lavoro è stato premiato dall'Unione Nazionale Pro Loco d'Italia come miglior progetto a livello nazionale su poco meno di 1000 partecipanti e si può acquistare nelle cartolerie del paese e presso la Pro Loco.
                                  
 
  • Il progetto dell'anno 2008/2009 dal titolo “Turismo e Arte nei luoghi di culto minori” è stato realizzato dalla volontaria Melissa Borsa e prevedeva l’individuazione degli edifici religiosi dove non si pratica il culto in modo ufficiale e continuativo, ma che restano a disposizione della devozione della gente attraverso funzioni religiose sporadiche e occasionali. Melissa ha censito e descritto in modo dettagliato eremi, oratori, edicole e santelle, testimoni preziosi della religiosità spontanea e sincera della popolazione pizzighettonese nei secoli passati. Lo studio "Pizzighettone, turismo ed arte nei luoghi sacri minori" è visionabile qui: Pizzighettone, turismo ed arte nei luoghi sacri minori.pdf
  • Luca Soresinetti e Sara Losi sono stati i volontari dell'anno 2013, hanno aderito al progetto "Storia e tradizione dei paesi del cremonese - 2a fase" promosso dall'UNPLI Lombardia e trasmesso alle Pro Loco iscritte. La loro attenzione si è focalizzata sulle numerose chiese del territorio, delle quali hanno indagato la nascita, l'origine delle dedicazini, il valore del patrimonio artistico conservato e usi e tradizioni popolari connesse, arrivando a produrre uno studio intitolato: "Dedicazioni delle parrocchie nel territorio di Pizzighettone. Origini e tradizioni popolari". Potete leggere la ricerca qui: Dedicazione delle parrocchie nel territorio di Pizzighettone. Origini e tradizioni popolari.pdf
  • Samantha Pizzi ha prestato servizio presso la Pro Loco Pizzighettone nel 2011. La sua ricerca, avviata dal progetto UNPLI lombardia "Storia e tradizione dei paesi del cremonese", si è indirizzata alla borgata pizzighettonese di Gera, situata sul lato destro del fiume Adda. Samantha ha voluto porre in evidenza questa area del paese in quanto non esprime appieno le sue potenzialità turistiche derivate da un patrimonio storico-culturale davvero notevole e da una identità locale forte. Gera inoltre costituirebbe il nucleo abitativo originario di Pizzighettone risalente addirittura all'età etrusca. La volontaria quindi indaga le origini del borgo, la storia delle mura che lo circondano e del mercato medievale che sopravvive ancora oggi e la nascita di alberghi e locande derivata dal commercio e, in ultimo, il mestiere del barcaiolo, praticato dagli abitanti fino a pochi anni fa. Leggi lo studio dal titolo: "Gera, la borgata dimenticata" Gera, la borgata dimenticata.pdf